La Robur – Spirit of Endurance Spear, la strada verso la conoscenza di se stessi.


Nessun albero può crescere fino in paradiso se non ha radici ben piantante all’inferno.

C.G.Jung

Uno dei più grandi tesori della civiltà umana sono le storie.
Storie di donne e uomini ordinari che hanno compiuto azioni straordinarie, narrate e tramandate per generazioni.

L’eredità che queste gesta hanno lasciato è un tesoro inestimabile.

Esse rappresentano la nostra sostanza, la nostra identità e l’espressione ultima delle nostre capacità.

Le storie che narrano di viaggi hanno affascinato il genere umano più di ogni altra cosa.

Non importa se il viaggio è per mare, per terra, in posti immaginari o dentro di se.

Viaggiare, per l’uomo e la donna, è sempre stato, in fondo, un modo per riscattarsi.

Riscattarsi da errori, da una vita spesa male e da scelte sbagliate.
Viaggiare è mettersi alla prova, vedere dove si è capaci di arrivare con le proprie gambe, attraversare l’inferno per raggiungere il paradiso.

La fine del viaggio non è la meta conseguita, ma il cambiamento che è avvenuto dentro durante il cammino. Il viaggio finisce davanti lo specchio, quando esso rifletterà una persona diversa, piena di lividi e cicatrici, ma infinitamente migliore.

Il percorso di Italian B.L.A.D.E

Italian B.L.A.D.E è anche questo, è un viaggio, un viaggio in 6 tappe, 6 eventi realizzati per mettervi alla prova e per dare l’occasione di conoscere voi stessi.

Per celebrare la fine di questo percorso vi verrà consegata una medaglia divisa in due parti: la Mental Endurance Trident e la Physical Endurance Trident.

La prima si ottiene portando a termine Knife, Dagger e Machete, la seconda completando gli ultimi tre: Kukri, Katana e Claymore.

La Robur – simbolo di forza e resistenza

Nella medaglia è raffigurata una quercia, presso i Romani la quercia era il simbolo della sovranità, per questo motivo sulle insegne dei re di Roma figurava una piccola corona di foglie di questo albero.

Con foglie di quercia venivano intrecciate anche corone civiche ed emblemi di merito, conferiti ai cittadini valorosi per sottolineare la regalità ed il loro valore guerriero (nella lingua latina Robur ha un doppio significato, vuol dire sia forza che quercia).

Sempre a Roma, con una ghirlanda di quercia era incoronato il soldato che in battaglia aveva salvato la vita ad un commilitone.

Per questo in ogni medaglia Italian B.L.A.D.E c’è raffigurata una foglia di quercia, l’insieme delle foglie forma proprio l’albero rappresentato in quella che per noi è la “Robur”.

Essa non è solo simbolo di forza, ma anche manifesto dell’aver superato tutti i nostri eventi.

La conoscenza è la chiave del successo

Per portare a termine il nostro viaggio la sola forza non è sufficiente, avere la forza senza saperla applicare è una condanna al fallimento.

La conoscenza è la chiave che sblocca le risorse a cui attingere per avere successo, per questo, in cima all’albero è rappresentato un cerchio, simbolo del dio egizio della sapienza: Toth.
Un antico testo egizio dedicato al dio Toth recita:

“perché il cerchio non ha inizio e non ha fine,
il cerchio non ha confini,
il cerchio è unione e fratellanza,
il cerchio è il centro:
il centro di voi stessi, ma anche il centro dell’Universo.”

Indossare le due metà della Robur significa essere in grado di attingere a tutto il proprio potenziale, sia mentale che fisico.

Significa essere consapevoli del proprio valore, un valore che rende imperturbabili di fronte alla avversità perché si è certi delle proprie capacità.

Il viaggio più lungo, difficile ma, al tempo stesso, appagante, è proprio quello che ci conduce alla conoscenza di noi stessi.

E noi di Italian B.L.A.D.E siamo impazienti di metterti alla prova e dare modo di esprimere il tuo vero potenziale.

Blader Alessio “Iceman” Alfei